4 piatti tipici lombardi per 4 gite fuori porta - Gite in Lombardia
Lifestyle

4 piatti tipici lombardi per 4 gite fuori porta

Come in tutta Italia, anche la nostra Lombardia offre un’infinità di sapori locali e di ottimi piatti tradizionali. In ogni città ed in ogni luogo c’è sempre qualcosa di nuovo da gustare, oltre che da visitare!
Condividi

    Come in tutta Italia, anche la nostra Lombardia offre un’infinità di sapori locali e di ottimi piatti tradizionali. In ogni città ed in ogni luogo c’è sempre qualcosa di nuovo da gustare, oltre che da visitare! Abbiamo scelto 4 mete per le vostre gite fuori porta in Lombardia che vi stupiranno non solo per le loro ricchezze storiche, artistiche e naturali ma anche per i loro ottimi piatti tipici assolutamente da provare! Buona gita e buon appetito!

    Il Duomo di Milano e il rinomato risotto giallo (o risotto alla milanese) - MI 

    Quasi sicuramente vi starete chiedendo quale sia il nesso tra il risotto giallo ed il Duomo di Milano. La risposta è in una storia che ha stupito molto anche noi! Secondo una tradizione, un artista che lavorava alle vetrate del Duomo aveva l’abitudine di mettere sempre lo zafferano nei suoi colori per creare miscele ancora più brillanti per le sue opere. Un giorno Zafferano, così soprannominato proprio perché gli piaceva “mettere lo zafferano ovunque, ancora un po' anche nelle sue pietanze”, si ribellò alle continue battute dei suoi colleghi e per dispetto fece aggiungere al cuoco un po’ di zafferano ad un risotto che doveva essere destinato ad un banchetto di nozze. La reazione fu tutt’altro che negativa: tutti i commensali apprezzarono il gusto saporito ed il colore gioioso di quel risotto che ancora oggi è uno dei piatti tipici lombardi più conosciuti al mondo. Dopo questa storia, anche a voi è venuta una gran voglia di risotto giallo, magari servito anche con l’osso buco? Prima però andiamo a lustrarci gli occhi visitando il bellissimo Duomo di Milano con il suo museo!

    Passeggiata con rifocillata di pizzocheri al rifugio Lago Palù – SO

    Un paesaggio da fiaba, una piacevole passeggiata e, per finire, un piatto di squisiti pizzoccheri! Li avete mai provati? Questo piatto tradizionale valtellinese fu preparato per la prima volta a Teglio, antico borgo in cui si coltiva grano saraceno da più di quattro secoli, ingrediente fondamentale per preparare i pizzoccheri che vengono successivamente serviti con formaggio, patate e verze, una vera bontà! Se siete appassionati di trekking, la passeggiata al rifugio Lago Palù, che si affaccia sull’omonimo lago, è l’ideale. Una volta arrivati al rifugio, potrete rifocillarvi con un ottimo piatto di pizzoccheri! Non avete voglia di camminare? Tranquilli, i pizzoccheri ci sono anche per voi! Da Chiesa di Valmalenco, infatti, parte una seggiovia che vi condurrà al rifugio Lago Palù senza fare alcuna fatica! Cosa volere di più?

    Mantova, città patrimonio dell’umanità, e i suoi prelibati tortelli di zucca – MN

    Vi siete mai chiesti da dove arriva la zucca mantovana? Che domanda, starete pensando, da Mantova! E invece no! La zucca, così come anche le patate e i pomodori, arrivava dalle Americhe e si cominciò a conoscerla e a coltivarla anche in Italia a partire dal Cinquecento. Essendo un prodotto relativamente economico, gustoso e nutriente, la zucca diventò l’ingrediente principale di molti piatti, come anche dei tortelli mantovani, celebrità culinaria di Mantova a base anche di amaretti e mostarda. Prima di gustarvi questa prelibatezza, vi consigliamo un tuffo nelle tante meraviglie di Mantova, splendida città ricca di storia, arte e bellezza che vi incanterà con i suoi monumenti, i musei e lo splendido paesaggio naturale del Parco del Mincio.

    Una giornata a Bergamo tra storia, splendidi tramonti e ottimi casoncelli - BG

    I casoncelli, insieme alla polenta, sono i piatti tradizionali più conosciuti di Bergamo. Nati come pietanza “di recupero” preparata utilizzando gli avanzi di carni suine e bovine, nel corso del tempo questi ravioli ripieni di carne diventarono un piatto sempre più pregiato, arricchito da altri ingredienti come amaretti, uva sultanina e scorza di limone. Impossibile resistere a questa prelibatezza che vi potrete gustare dopo una bella passeggiata per le vie di Bergamo Alta, città ricca di musei e di pregevoli edifici storici. Non dimenticatevi di andare ad ammirare il tramonto dalle mura veneziane o dal castello di San Vigilio: sarà uno spettacolo unico! Per organizzare la vostra gita a Bergamo potete prendere spunto anche dal nostro tour cliccando qui.

    Ho preso visione e accetto la privacy policy del sito

    Ricevi la newsletter

    Non perderti le ultime novità! Ricevi la newsletter con idee per le tue gite fuori porta, consigli stagionali e il calendario degli eventi.

    Le prossime gite organizzate

    Gite in Lombardia ti porta alla scoperta delle bellezze del territorio, anche quelle vicine a casa che a volte conosciamo così poco. Grazie e guide appassionate ed esperte conoscerai la natura, la storia, l’arte e le tradizioni locali e vivrai splendide giornate all’aria aperta e in compagnia.