Questo itinerario parte dalla chiesa di San Biagio a Dascio, in provincia di Como, seguendo il segnavia Sasso di Dascio/Albonico/San Fedelino. Ci si immette poi sul sentiero che si innesta a destra nella mulattiera dell’antica Via Regina (segnavia Albonico/Stagni di Peschiera/San Fedelino) fino a giungere al Sasso di Dascio da cui si può godere di una vista panoramica sul Pian di Spagna. Al bivio si continua a sinistra in salita seguendo per Albonico/Stagni di Peschiera/Brentalone. Si abbandona l’asfalto per poi proseguire lungo la mulattiera che supera due piccoli corsi d’acqua fino all’innesto sulla strada comunale per Albonico dove seguire il segnavia MTB Stagni di Peschiera/Brentalone. Dopo aver guadato due torrenti, una serie di tornanti portano rapidamente in alto verso una radura. Qui si prosegue seguendo il segnavia MTB Stagni di Peschiera che conduce attraverso boschi fino allo stagno di Peschiera (m 586) da cui può proseguire per un breve tratto fino alla base di un traliccio, bellissimo punto panoramico sulla Valchiavenna (m 625). Si riprendere quindi il cammino lungo la strada percorsa all’andata fino alla radura. Al bivio si sale seguendo il segnavia MTB Brantalone. Al Dosso del Brentalone è possibile osservare gallerie, alcune ormai crollate, che facevano parte della Linea Cadorna, sistema difensivo della Prima Guerra Mondiale. Si torna nuovamente alla radura sulla stessa strada e si prosegue in discesa verso Albonico/Dascio/Sorico, seguendo il sentiero lungo il corso d’acqua che conduce ad Albonico. Una volta abbandonato l’asfalto, si prosegue verso Dascio/Sorico per tornare a Dascio percorrendo la stessa strada dell’andata.
Più info