5 passeggiate soft in montagna d'inverno - Gite in Lombardia
Classifiche

5 passeggiate soft in montagna d’inverno

L’inverno è una stagione “magica”, bastano pochi fiocchi di neve per trasformare un paesaggio da reale a fiabesco. Noi non vediamo l’ora di sfruttare i giorni di questa meravigliosa stagione per fare qualche camminata in montagna e godere degli splendidi e incantati panorami. Vi presentiamo quindi 5 passeggiate soft ideali per ricominciare a muoversi dopo un periodo di pausa. Panorami che lustrano gli occhi e scaldano il cuore: il modo migliore per concludere l’anno e cominciarne uno nuovo con ottimismo!

Condividi

    1. Passeggiata da Valmadrera a San Tomaso: dove il vino invecchiava nelle grotte (CO)

    Una semplice e piacevole passeggiata vi condurrà dal paese di Valmadrera alla località di San Tomaso. Camminando per circa un’ora e mezza arriverete ad una vera e propria terrazza naturale che un tempo ospitava coltivazioni di mais, segale, orzo e patate. Ma non solo! Fino all’Ottocento proprio in questo polmone verde affacciato sulle acque del Lago di Como esistevano alcuni vigneti, e il vino qui prodotto veniva posta ad invecchiare nelle grotte e nei caratteristici crotti.

    Visualizza

    2. Passeggiata lungo la cresta del Monte Bolettone: tappa a Capanna Mara (CO)

    Partendo dal rifugio Alpe Vicerè in circa un’ora di camminata arriverete a Capanna Mara, dove sarete circondati da uno splendido panorama. La caratteristica di questa passeggiata è la sua posizione: camminerete infatti lungo la dorsale lariana, sulla cresta del Monte Bolettone. La vista sensazionale che vi accompagnerà nella salita vi farà sicuramente venir voglia di proseguire fino alla vetta dove nel 1964 è stata collocata una croce a perenne protezione della vallata.

    Visualizza

    3. Anello Torno-Montepiatto: tombe romane e massi a forma di fungo (CO)

    Lungo la piacevole passeggiata che dal paese rivierasco di Torno porta alla località di Montepiatto si possono trovare alcuni massi avelli usati dai romani e dai cristiani per ricavarne tombe, cippi, steli, altari e capitelli. A Montepiatto è presente anche uno strano masso erratico dalla caratteristica forma di fungo. Questa roccia è stata trasportata dai ghiacciai della Valtellina e della Valchiavenna durante le glaciazioni e depositato sul terreno prealpino con il loro scioglimento.

    Visualizza

    4. Sentiero del sole: paesaggi da cartolina sul Lago Maggiore (VA)

    Il percorso che corre lungo il lato soleggiato della montagna, e per questo motivo prende il nome di Sentiero del Sole, costituisce una splendida passeggiata tra i boschi di Agra. La passeggiata vi condurrà a due balconi panoramici, rispettivamente sul Lago Maggiore e sulla Val Veddasca. Da qui potrete ammirare un paesaggio da cartolina con le cime montuose cosparse di neve e il lago di un blu intenso.

    Visualizza

    5. Passeggiata ai Tre Faggi: alberi secolari e dolmen (BG)

    Da Fuipiano in Valle Imagna si percorre un cammino non troppo impegnativo che porta alla località Tre Faggi, che deve il proprio nome proprio alla presenza di tre grandi faggi secolari. Natura, arte e architettura qui si fondo: oltre all’eleganza naturale degli alberi si trova infatti un altare dedicato alla Madonna e un curioso recinto di “dolmen” che ricorda le architetture celtiche.

    Visualizza
    La mia posizione
    Ottieni i Percorsi

    I commenti dei nostri lettori

    • Scopel Antonia
      Rispondi

      Bello !

    Ho preso visione e accetto la privacy policy del sito

    Ricevi la newsletter

    Non perderti le ultime novità! Ricevi la newsletter con idee per le tue gite fuori porta, consigli stagionali e il calendario degli eventi.

    Le prossime gite organizzate

    Gite in Lombardia ti porta alla scoperta delle bellezze del territorio, anche quelle vicine a casa che a volte conosciamo così poco. Grazie a guide appassionate ed esperte conoscerai la natura, la storia, l’arte e le tradizioni locali e vivrai splendide giornate all’aria aperta e in compagnia.