3 proposte per una gita lungo la nuova Via Giovannea - Gite in Lombardia
Percorsi

3 proposte per una gita lungo la nuova Via Giovannea

Seguendo le orme del Papa Buono si può scoprire un territorio ricco di storia e natura capace di offrire proposte per tutti i visitatori: dagli sportivi ai pellegrini, dagli amanti dell'arte ai buongustai.
Condividi

    Nel cuore della Lombardia, a cavallo tra le province di Lecco e di Bergamo, si trova un territorio costellato da colli e fiumi, boschi e antichi borghi, non più pianura e non ancora montagna. Un territorio facile da raggiungere ed esplorare ma ancora poco conosciuto.

    Per valorizzare questa zona meravigliosa è stato identificato un percorso dedicato al più illustre dei suoi abitanti: Papa Giovanni XXIII. La Via Giovannea collega tra loro i luoghi che hanno visto crescere il Papa Buono e permette così di scoprire la ricchezza e varietà di questo territorio. Lungo il percorso, o nelle immediate vicinanze, si trovano infatti ben 11 chiese e santuari, 4 tra castelli e ville storiche, 21 agriturismi e ristoranti, 2 parchi regionali.

    La Via Giovannea è lunga 15km e collega Sotto il Monte, città natale del Papa, con San Gregorio, dove risiedeva quando studiava al vicino collegio di Celana. Grazie a un importante progetto di valorizzazione finanziato da Regione Lombardia nell’ambito del bando Viaggio #InLombardia è possibile conoscere tutte le attrattive di questo itinerario.

    Tutti possono trovare qualcosa adatto ai propri gusti. Ecco i nostri consigli.

    Una gita all’insegna dell’arte e della fede

    Se siete interessati all’arte la vostra gita non può prescindere da una visita al luogo più celebre della zona, il Santuario di Sotto Il Monte, apprezzato da turisti che arrivano da tutto il mondo. Oltre alla chiesa è possibile visitare la cripta, dove sono conservate suggestive testimonianze della vita del pontefice, e il giardino della pace. Noi lo abbiamo visitato in occasione di un recente blog tour organizzato in occasione della prima edizione del "Sentiero dei Gusti". Dopo aver visitato il Santuario consigliamo anche una visita alla casa natale del pontefice, un’antica cascina che ricorda le atmosfere del famoso film “L’Albero degli Zoccoli”. Poco fuori dall’abitato merita una sosta anche l’abbazia di Sant’Egidio in Fontanella, meravigliosa chiesa cluniacense fondata nel 1080 che conserva un interno semplice e austero ma di grande fascino come tipico delle chiese romaniche.

    Nel paese di Torre de’ Busi si erge invece il quattrocentesco Castello Fracassetti che secondo alcune interpretazioni potrebbe avere ispirato Manzoni per il suo Castello dell’Innominato. A  poca distanza del maniero, si trovano invece il Borgo Casarola, il plesso storico di San Michele e l’Oratorio di Santo Stefano che sorge su una roccia a strapiombo sulla valle sottostante.

    Una gita all’insegna dei sapori

    Il territorio della Via Giovannea è una delle culle della cucina bergamasca. Se cercate una meta per una gita gourmet qui avete solo l’imbarazzo della scelta. Vi troverete nel regno delle paste fresche, come i casoncelli, gli scarpinocc e le foiade con ragù di lepre. Qui il brasato di manzo e lo stracotto d’asina sono sublimi come i salumi e i formaggi locali. Tutto accompagnato dall'immancabile polenta bergamasca. Piatti che parlano di montagna e di vita contadina, sapori pieni che si gustano meglio se accompagnati dai vini locali.

    Noi abbiamo avuto modo di assaporare queste eccellenze partecipando alla prima edizione del "Sentiero dei Gusti". Durante questo tour enogastronomico siamo stati ospiti del Ristorante Il Vitigno a pochi passi dall'Abbazia di Fontanella. Abbiamo poi partecipato anche a un fantastico buffet presso l’agriturismo Cavril, circondato da filari di viti e da un panorama eccezionale sulla Valle dell’Adda. L'Azienda Agricola Sant'Egidio, collegata a questo agriturismo, produce vini e oli biologici che si possono degustare presso la cantina. Dopo una tappa all'Azienda biologica L'Alveare con il suo profumatissimo miele, l'ultima degustazione ci ha portati da Casa Clelia, un ristorante ospitato in un edificio del ‘600 perfettamente restaurato e circondato da orti, fienili e stalle.

    Tra i prodotti tipici segnaliamo anche il “dolce del borgo” presentato a Torre de Busi in occasione dell’evento "Tour del gusto, impronte di storia".

    Una gita all’insegna dello sport

    Le colline di questa zona sono particolarmente adatte a chi ama fare trekking nei boschi. Potete scegliere tra una moltitudine di sentieri oppure percorre il tracciato maestro della Via Giovannea. Proprio lungo questo itinerario si svolge ogni anno la camminata “Sulle Orme di Papa Giovanni”. Questa passeggiata, che si tiene a metà ottobre, permette di godere appieno dei bellissimi panorami di questo territorio. Se siete amanti delle due ruote avrete a disposizione altrettanti itinerari. Se preferite le mountain bike potrete percorrere i numerosi sentieri che attraversano i pendii del Monte Canto mentre se optate per una più tranquilla city bike vi consigliamo la ciclovia dell’Adda che scende da Lecco oppure quella dei Laghi Nord che porta fino a Bergamo.

     

    E ora non vi resta che scegliere il vostro stile di gita e venire ad esplorare questa zona ancora poco conosciuta ma così ricca di opportunità per una splendida giornata fuori porta tra amici o in famiglia!

    Ho preso visione e accetto la privacy policy del sito

    Ricevi la newsletter

    Non perderti le ultime novità! Ricevi la newsletter con idee per le tue gite fuori porta, consigli stagionali e il calendario degli eventi.

    Le prossime gite organizzate

    Gite in Lombardia ti porta alla scoperta delle bellezze del territorio, anche quelle vicine a casa che a volte conosciamo così poco. Grazie e guide appassionate ed esperte conoscerai la natura, la storia, l’arte e le tradizioni locali e vivrai splendide giornate all’aria aperta e in compagnia.