Con oltre un secolo di storia, il Museo Popoli e Culture è uno dei principali luoghi in Lombardia per la conservazione e lo studio di oggetti d’arte provenienti da Asia, Africa, America Latina e Oceania. Il Museo Popoli e Culture è nato nel 1910 grazie all’opera dei missionari del Pime (Pontificio Istituto Missioni Estere) ed è in occasione del centenario (2010) è stato profondamente rinnovato. La maggior parte dei beni è stata portata in Italia dai padri missionari, anche se nel tempo numerose sono state le donazioni da parte di privati. Il nucleo storico della collezione è costituito dagli oggetti arrivati in Italia in seguito alla prima spedizione dei padri missionari in Papua Nuova Guinea nella metà dell’Ottocento. La sezione più consistente della collezione proviene invece dalla Cina ed è composta da tessuti, ceramiche, bronzi, smalti, legni, giade, avori e dipinti. Altre sezioni hanno una connotazione più filosofico/religiosa e si riferiscono in particolare a buddhismo, taoismo, e induismo. La parte etnografica delle collezioni è infine rappresentata da oggetti quali i piumaggi brasiliani, gli oggetti legati ai vari riti di iniziazione in America latina e in Africa e quelli utilizzati per il culto degli spiriti. Ogni anno il Museo Popoli e Culture realizza esposizioni temporanee per valorizzare le collezioni del Museo che abitualmente non sono esposte e affrontare in tal modo nuovi temi o ambiti di ricerca.
Più Info