Tra i tanti posti che proponiamo nel nostro calendario gite ce ne sono alcuni speciali, dei veri e propri luoghi del cuore per noi o per le guide che accompagnano. Uno di questi è la Val di Mello: una delle valli più belle delle nostre Alpi e luogo del cuore dalla nostra guida Antonio che lo conosce fin da quando era piccolo.

Abbiamo chiesto ad Antonio di raccontarci perché questo luogo è così speciale e ha tanto successo anche tra i nostri soci, buona lettura!

🔻Da quanto tempo conosci questo territorio?

Conosco e frequento la Val di Mello da una vita! La mia famiglia ha da sempre una casa a San Martino, un piccolo paese della zona, e da bambino trascorrevo qui i mesi estivi. Ero libero e spensierato. Negli anni ’70 la valle era molto tranquilla e poco frequentata: c’erano solo i contadini e i pastori che abitavo i nuclei rurali all’interno della valle e con i quali io e la mia famiglia avevamo un bellissimo rapporto. Ricordo che spesso li incontravo durante le passeggiate e ci raccontavano fantastiche storie sui boschi e le montagne.

🔻 Qual è l’elemento che più ti colpisce?

La Val di Mello è il mio luogo del cuore e per questo la amo tutta. Conosco ogni suo angolo, anche i più nascosti. Sono sempre affascinato quando mi trovo al cospetto delle imponenti pareti di granito con vie di arrampicata dai nomi suggestivi come Oracoli di Ulisse, Oceano irrazionale o Luna Nascente. Mi piace percorrere i sentieri per raggiungere le acque trasparenti dei laghetti del Qualido e del Bidet della contessa. Amo perdermi tra i prati e i boschi rigogliosi di questa valle-gioiello che è sempre capace di stupire.

🔻 La Val di Mello è davvero un luogo meraviglioso ma anche molto frequentato. Cosa pensi del turismo in valle?

La bellezza della Val di Mello convive purtroppo con un turismo che a volte “urta la natura”. Spesso scherzando dico che se dovessi vincere alla lotteria comprerei la Val di Mello e farei entrare solo chi ha una predisposizione a rispettare questa valle. In attesa di diventare miliardario… mi piace prendere vie secondarie e sentieri alternativi che permettono, a me e alle persone che accompagno, di scoprire la valle in maniera più autentica e selvaggia.

🔻 Mi racconti una delle esperienze più belle che hai vissuto in Val di Mello?

Mi è sempre piaciuto molto dormire in tenda, quando ancora si poteva campeggiare. Ricordo quella volta che ho accompagnato un gruppo di ragazzi dell’oratorio e abbiamo dormito vicino al Rifugio Mello, pranzato e acceso un fuoco la sera. Il giorno seguente siamo andati ad arrampicare. Ancora oggi mi fa sorridere e mi rende orgoglioso pensare che quei ragazzi si siano portati a casa un ricordo indelebile da quell’esperienza.

🔻 Questa è la valle delle 4 stagioni, sempre meravigliosa. Concordi?

Si, la Val di Mello è bella e diversa in ogni stagione. La natura fa da protagonista e in ogni stagione si evidenziano aspetti e caratteristiche differenti. I fiori della primavera, la frescura estiva, il foliage autunnale e la candida neve in inverno… vale la pena visitarla più volte in diversi periodi dell’anno! Per questo, insieme a Gite in Lombardia, propongo gite in ogni stagione così da permettere alle persone di vedere la valle con occhi diversi.

Antonio ti aspetta per scoprire insieme la Val di Mello con tanti appuntamenti nei prossimi mesi.

 

Scopri altri luoghi del cuore: il Cimitero Monumentale di Milano raccontato dalla guida Veronica e il Sentiero del Viandante raccontato dalla guida Stefano.

Sei stato qui altre volte? Allora saprai che gli articoli del Magazine di Gite in Lombardia sono scritti con passione e accessibili a tutti perché vogliamo far conoscere a più persone possibili le bellezze del nostro territorio. Senza i nostri soci però non ce l’avremmo mai fatta, perché sono loro che concretamente sostengono questo lavoro. Cosa ne dici di seguire il loro esempio?

Diventa socio