Una gita sul Monte Crocione - Gite in Lombardia
Percorsi

Una gita sul Monte Crocione

Oggi vi raccontiamo la nostra ultima gita in montagna che a noi è piaciuta moltissimo. Si tratta di una tranquilla passeggiata che in un paio d'ore porta dal rifugio Boffalora alla cima del Monte Crocione, in Valle d'Intelvi (Como). Se volete farla anche voi, vi consigliamo di percorrerla in inverno o nelle mezze stagioni: la passeggiata è infatti tutta al sole e quindi è meglio evitare l'estate.
Condividi

    Oggi vi raccontiamo la nostra ultima gita in montagna che a noi è piaciuta moltissimo. Si tratta di una tranquilla passeggiata che in un paio d'ore porta dal rifugio Boffalora alla cima del Monte Crocione, in Valle d'Intelvi (Como). Se volete farla anche voi, vi consigliamo di percorrerla in inverno o nelle mezze stagioni: la passeggiata è infatti tutta al sole e quindi è meglio evitare l'estate. Qui le info sul percorso

    monte-crocione-1

    Il Rifugio Boffalora

    Il punto di partenza è il Rifugio Boffalora. Lo raggiungiamo percorrendo una strada che sale tra i boschi dal paese di Pigra. Lasciamo l'auto al rifugio (c'è un ampio parcheggio subito dopo il laghetto) e partiamo. Se volete ridurre il percorso potete continuare in auto verso il rifugio Venini a 4 km di distanza.

    monte-crocione-2

    Verso il Rifugio Venini

    Dando le spalle al Rifugio Boffalora percorriamo la strada a destra (in discesa) e poi, mantenendoci sulla destra, saliamo verso il Rifugio Venini. La salita non è affatto impegnativa e ci permette di godere la vista dei pascoli, degli alpeggi e delle montagne davanti ai nostri occhi. Giunti all'Alpe di Lenno rimaniamo a bocca aperto guardando le cime e le vallate che tra Italia e Svizzera corrono ai nostri piedi.

    monte-crocione-3

    La Linea Cadorna

    Il giallo ocra dell'erba e l'azzurro accesso del cielo ci accompagnano mentre giungiamo al rifugio Venini. Facciamo una sosta per riposarci e poi continuiamo il nostro percorso. Raggiungiamo in breve alcune strutture militari abbandonate. Scopriamo che di qui passava la Linea Cadorna, la linea difensiva costruita tra il 1916 e il 1917 dalla Valle d'Aosta fino al confine con il Trentino. L'obiettivo era quello di impedire un eventuale passaggio delle truppe tedesche dalla Svizzera verso Milano.

    monte-crocione-4

    La vetta del Monte Crocione

    Siamo quasi giunti alla vetta. Ma prima percorriamo un ultimo tratto di sentiero sul crinale della montagna e attraversiamo un ammasso di ruderi oggi abitati da un gruppo di caprette che a noi sembra ricordare la pampa argentina.

    monte-crocione-5

    Il panorama

    Sulla sommità di un cucuzzolo vediamo infine l'enorme croce in acciaio, meta della nostra passeggiata. Ci sediamo ai suoi piedi e restiamo qualche momento in estasi a contemplare il panorama che si apre di fronte a noi. Bellagio e il triangolo lariano, la Grigna e il Legnone,  le montagne innevate della Valtellina e della Val Chiavenna ci lasciano senza fiato.

     

     VAI AL BLOG

    I commenti dei nostri lettori

    • Anonimo
      Rispondi

      Quanto ci si impiega?
      È fattibile coi bambini?

    Ho preso visione e accetto la privacy policy del sito

    Ricevi la newsletter

    Non perderti le ultime novità! Ricevi la newsletter con idee per le tue gite fuori porta, consigli stagionali e il calendario degli eventi.

    Le prossime gite organizzate

    Gite in Lombardia ti porta alla scoperta delle bellezze del territorio, anche quelle vicine a casa che a volte conosciamo così poco. Grazie a guide appassionate ed esperte conoscerai la natura, la storia, l’arte e le tradizioni locali e vivrai splendide giornate all’aria aperta e in compagnia.