Previsioni meteo: istruzioni per l’uso

Prima di partire per un’escursione in montagna, qualunque sia la lunghezza e difficoltà, è sempre bene preparare attentamente il vostro zaino (qui vi spieghiamo come farlo) e controllare le previsioni meteo. Attenzione però a osservare queste semplici regole quando guardate il meteo per scegliere la vostra meta.

1- Consultate siti affidabili

Oggi siamo letteralmente bombardati dalle previsioni meteorologiche. Radio, tv, smartphone e una miriade di siti offrono i loro pronostici. Se il nostro scopo non è sapere genericamente come sarà il tempo domani ma programmare un’uscita in montagna dobbiamo affidarci solo a siti professionali.

Secondo la nostra esperienza questi sono i siti più affidabili per valutare le previsioni meteo in Lombardia. Tutti questi hanno anche delle comode app scaricabili per Android e iOS:

  • 3BMeteo,  sito affidabile e preciso. Secondo noi il migliore tra quelli commerciali.
  • Meteoam dell’Aereonautica Militare Nazionale, elabora i dati raccolti direttamente e fornisce indicazioni solo per i prossimi 3 giorni (quando le previsioni hanno un maggior livello di attendibilità).
  • Arpa Regione Lombardia, specifico per la Lombardia;
  • Meteo Svizzera, perfetto per le previsioni sull’arco alpino;
  • Centro Meteo Lombardo, molto utile per vedere la situazione in diretta webcam. Da consultare la mattina oppure per verificare lo stato della neve in inverno.

2- Siate precisi. Controllate località e orario

Solitamente il tempo atmosferico può cambiare durante la stessa giornata, soprattutto in montagna. E’ frequente, ad esempio, che la mattina sia soleggiata mentre la sera piovosa. Per questo bisogno sempre guardare le previsioni per le fasce orarie che a noi interessano. Diffidate di chi mette un solo simbolo per tutta la giornata come Google e Facebook.

Inoltre, controllate bene la località che interessa a voi. E’ vero che in montagna, a causa dei rilievi e dei venti è difficile essere precisi ma è bene fare una ricerca mirata e non solo a livello provinciale o per la città capoluogo che magari si trova a 50 km di distanza dalla nostra meta.

3- Non guardate le previsioni con troppo anticipo

Le previsioni vengono continuamente aggiornate e per questo è meglio non consultarle mai prima di tre giorni dalla data che vi interessa. Più è vicina la previsione, maggiore sarà l’attendibilità. Le previsioni di 7 o 15 giorni prima danno solo un’indicazione su come potrebbe essere il meteo. Ad esempio, si può capire se ci sarà un aumento o una diminuzione delle temperature, ma non è possibile sapere giorno per giorno come sarà il tempo. Tutto questo non significa che sia sbagliato informarsi troppo tempo prima, basta solo tenere conto che le informazioni ricevute con largo anticipo vanno prese con le pinze.

4- Metteteci la testa

Sembra superfluo dirlo, ma l’esperienza di questi anni ci invita a ricordarlo. Se al mattino piove a Bergamo non è detto che ci sia brutto tempo anche a Varese. Così come se la sera prima a Milano c’è un temporale non vuol dire che il giorno dopo sarà brutto in Valtellina. Nessuno ha la palla di cristallo e le previsioni non sono mai sicure al 100% (per questo si chiamano “previsioni”) ma affidatevi a strumenti scientifici e non a supposizioni o ragionamenti privi di logica.

5- E se piove?

Se avete intenzione di andare in montagna e le previsioni danno piogge abbondanti o temporali è meglio rinunciare all’escursione. Questo tempo potrebbe infatti rendere pericoloso il vostro trekking. Anche le guide professioniste che collaborano con noi annullano sempre le gite in queste condizioni.

Diverso invece il discorso se le previsioni danno un po’ di pioggia debole durante il tragitto oppure addirittura oltre il termine della vostra escursione. In questo caso non c’è nulla da temere. E’ sufficiente avere nello zaino un k-way o una mantella antipioggia e perché no, anche una buona dose di ottimismo e di spirito di adattamento! Anche una giornata un po’ bigia può riservare paesaggi sorprendenti!

Ora non vi resta che pensare alla vostra prossima meta per il trekking, scaricare la vostra app meteo preferita, e ricordarvi di mettere sempre nello zaino un k-way. In montagna è sempre bene averne uno. Buona gita a tutti!

 

VAI AL BLOG