La Biblioteca Teresiana di Mantova fu aperta al pubblico il 30 marzo 1780, in conformità con il vasto programma di laicizzazione voluto da Maria Teresa d’Austria che prevedeva la fondazione di una struttura omogenea di biblioteche pubbliche poste quasi sempre nei conventi dei Gesuiti come in questo caso. Il Palazzo, che occupa da solo un intero isolato, rappresenta un’ideale unità urbanistica, storica e culturale con il Palazzo Accademico, terminato nel 1775 al fine di ospitare le accademie preesistenti riformate nella Accademia Reale di scienze, lettere e arti: il progetto si deve al famoso architetto Giuseppe Piermarini. Le due sale principali della biblioteca, dotate di scale interne e ballatoi, donano ancora oggi agli ambienti solennità e decoro.
Più Info

Ti piace utilizzare il nostro sito? Lombardia360 è un progetto editoriale dell’associazione Gite in Lombardia pensato proprio per te, per farti trovare la gita giusta da fare con la famiglia o con gli amici. Se è ben fatto e gratuito devi ringraziare i nostri soci che ci sostengono con il loro contributo. Hai mai pensato di unirti a loro?

Diventa socio