Via Francigena lombarda da Tromello a Pavia

bici

Mezzo: Tutti i tipi di bici
Partenza: Tromello (PV)
Arrivo: Pavia
Distanza: 32km
Difficoltà: Facile
Fondo: Asfaltato

Proseguiamo con la seconda tappa la nostra gita in bicicletta sull’Antica Via Francigena, che univa Canterbury a Roma. Il percorso lombardo della Via Francigena, particolarmente adatto alle bici vista la sua modesta pendenza, interessa le province di Pavia e Lodi dal confine con la provincia di Vercelli a quello con la provincia di Piacenza. Questo itinerario permette di scoprire corsi suggestivi e inusuali della Pianura Padana, attraversando campi e canali, borghi e città. Non esiste un tracciato univoco e molte sono le varianti, anche perché il tragitto si svolge in gran parte su vie secondarie e provinciali. Il tracciato lombardo ha una lunghezza complessiva di 150km, per comodità lo abbiamo diviso in 4 tappe, Palestro-Tromello (43km), Tromello-Pavia (32km), Pavia-Lambrinia (51km), Lambrinia-Piacenza(25km) ognuna con partenza e arrivo presso una stazione ferroviaria. Oggi vi mostriamo la seconda tappa di questa lunga biciclettata, la Via Francigena lombarda da Tromello a Pavia.

Seconda tappa da Tromello a Pavia

Dalla stazione di Tromello attraversiamo il paese e prendiamo via Trieste. Superata la rotonda continuiamo dritti verso Alagna. All’incrocio con via Dante Alighieri svoltiamo a sinistra per Garlasco e superiamo il torrente Terdoppio. Continuiamo su via Alagna fino ad entrare a Garlasco. Attraversiamo il centro e abbandoniamo il borgo percorrendo via San Biagio. Alla rotonda proseguiamo dritti su via Ticino. Continuiamo sempre dritti sulla strada provinciale numero 185. Subito dopo la Cascina Validone svoltiamo a destra prendendo via provinciale 3. Costeggiamo la roggia Padulenta che attraversiamo al primo ponte. Attraversiamo l’abitato di Zerbolò e proseguiamo per Pavia. Al bivio saliamo sull’argine che costeggia il Ticino. Proseguiamo poi sulla strada provinciale SP80 passando nei pressi della Riserva Naturale del Bosco Grande. Prendiamo il sottopasso dell’autostrada e poi della ferrovia e giungiamo a Pavia da sud, entrando da Borgo Ticino. Imbocchiamo il caratteristico ponte coperto, svoltiamo a sinistra lungo viale Ludovico Visconti e poi a destra. In fondo a viale della Libertà giungiamo alla stazione ferroviaria.

Più info