Cappella espiatoria

altro-small-s

La Cappella Espiatoria è il memoriale voluto da re Vittorio Emanuele III per commemorare l’assassinio del padre, Umberto I. Fu fatto costruire nel punto esatto dell’attentato dell’anarchico Gaetano Bresci nel 1900, nei pressi della Villa Reale di Monza. Nei giorni nei quali la cappella è aperta al pubblico si può accedere alla sottostante cripta, a pianta a forma di croce greca, rivestita di marmi policromi e di bronzi e dalle volte decorate con un mosaico riproducente un cielo stellato. Ma l’effetto di maggior spettacolarità è senz’altro raggiunto quando la notte del 29 luglio, le croci alte 12 metri, in alabastro tratto da una cava d’epoca romana in Algeria, si accendono di una luce dorata, illuminate dall’interno.

Più Info
ScarsoCosì cosìDa vedereMolto BelloEccezionale (2 voti)
Loading...

Vuoi continuare a scoprire quanto c'è di bello attorno a te?

Iscriviti alla nostra newsletter e sarai sempre aggiornato sulle ultime novità!

Iscriviti! Chiudi

Commenti

Ho preso visione e accetto la privacy policy del sito