#VacanzeInLombardia Giorno 6: La Via dei Terrazzamenti

Abbiamo puntato la sveglia alle 6. Vogliamo alzarci presto per goderci l’alba sulla Valtellina. La giornata è tersa, senza neanche una nuvola e ci troviamo in uno stupendo B&B affacciato sulle vigne di Berbenno (“Il Dosso Maroggia”). Lo spettacolo ci ripaga ampiamente della nostra scelta.

terrazzamenti_1

terrazzamenti_3

Dopo un’abbondante colazione con i prodotti tipici della Valtellina, dalla bisciola allo yogurt fresco, dai mirtilli appena colti alle marmellate, ci mettiamo in marcia per l’itinerario di oggi: la Via dei Terrazzamenti.

Questo percorso si sviluppa per 70 chilometri da Morbegno a Tirano attraverso borghi, boschi e vigne che si trovano sul versante retico della Valtellina. Noi oggi ne percorreremo un tratto di circa 15 chilometri da Berbenno a Sondrio.

Lasciamo la nostra auto nei pressi della stazione di San Pietro Berbenno perché una volta arrivati a Sondrio torneremo con l’autobus sostituivo (la domenica i treni non effettuano questa fermata).

Da qui saliamo verso la chiesa di Santa Maria Assunta che troneggia nel centro del paese. Fa già molto caldo e la salita ci mette subito alla prova. Finalmente raggiungiamo il borgo di Polaggia dove incrociamo la Via dei Terrazzamenti. Da qui il percorso si svolge ad una quota costante, la parte più difficile l’abbiamo fatta!

terrazzamenti_4

Proseguiamo verso Postalesio attraversando bellissimi boschi che ci regalano un po’ di ombra e anche degli ottimi scorci sulla valle attraversata dal fiume Adda. Ad ogni paese o frazione ci sono cartelli informativi con qualche curiosità sui luoghi che stiamo visitando e il tracciato è ben segnalato.

terrazzamenti_6

Proprio quando iniziamo a chiederci dove sono le famose vigne ecco che arriviamo a Castione Andevenno e veniamo accolti dai bei vitigni che incorniciano questo paese. Le viti sono cariche di grappoli rossi e succosi e non resistiamo ad assaggiarne qualche acino.

terrazzamenti_7

terrazzamenti_9

Dopo Castione è un vero tripudio di viti, ce ne sono tantissime in ogni anfratto della montagna. Sembra che ogni spazio coltivabile tra le rocce sia stato usando per dar dimora a questi vitigni dai quali si ottiene il famoso vino Sassella.

terrazzamenti_10

Arriviamo a Triasso, nel comune di Sondrio, e nella piazza del paese sentiamo provenire delle voci dalla vicina cooperativa vinicola. Ci affacciamo e facciamo conoscenza con Damiano e Mauro, due cognati e membri della cooperativa locale. Ci accolgono e ci mostrano le cantine dove l’uva coltivata con amore e fatica diventa l’ottimo vino rosso famoso in tutto il mondo.

terrazzamenti_11

terrazzamenti_12

Continuiamo il nostro percorso verso Sondrio e arrivati in località Rocce Rosse facciamo una deviazione che ci permette di attraversare i vigneti. Qui il tracciato è abbastanza ripido e ci dà bene l’idea di cosa voglia dire coltivare queste terre strappate alla montagna nel corso dei secoli.

terrazzamenti_13

Dopo circa 5 ore di camminata arriviamo in città. Ci stupisce notare come Sondrio sia molto diversa dalle altre città della Valle. E’ domenica pomeriggio ed è completamente deserta. Raggiungiamo la stazione dove prendiamo il bus per tornare a Berbenno.

E’ tempo di tornare a casa. Ma questo percorso ci ha molto affascinato e vorremmo contribuire a farlo conoscere. Per questo ci mettiamo subito a programmare una gita organizzata su questo tracciato per far scoprire i panorami e i sapori di questa zona. Appena definiremo gli ultimi dettagli ve ne daremo notizia sul nostro sito.

Alla prossima puntata!

Beatrice e Marco