#vacanzeInLombardia Giorno 4: Ciclabile della Val Seriana

Ogni estate, durante le nostre vacanze, non può mancare una bella biciclettata lungo una delle numerose piste ciclabili della Lombardia. Spesso non sono molto conosciute e pubblicizzate ma abbiamo scoperto piacevolmente che non hanno nulla da invidiare a quelle più famose di altre regioni d’Italia come il Trentino.

Per il nostro quarto giorno di vacanze in Lombardia abbiamo scelto la Ciclabile della Val Seriana, 31km tra Ranica (poco oltre Bergamo) e Clusone, la località più conosciuta della Val Seriana. Si tratta di un percorso quasi totalmente in sede propria, con tratti asfaltati e altri in terra battuta, percorribile da qualunque tipo di bicicletta.

ciclabile-seriana-blog-1

Non abbiamo un grande allenamento nella pedalata e le nostre sono delle semplici city bike, ma questo percorso ci sembra alla nostra portata e soprattutto ideale per l’estate. Parcheggiamo a Ranica presso la stazione del tram leggero. Siamo pronti per iniziare la nostra pedalata e notiamo subito che abbondano mappe e indicazioni. Presto ci accorgiamo però che le indicazioni sono…fin troppe! Infatti oltre alla ciclabile principale sono segnalate numerose diramazioni e piste secondarie e ad ogni bivio ci viene il dubbio sulla nostra direzione. Dopo qualche tentennamento però le indicazioni diventano univoche e possiamo solo pensare a goderci il panorama.

ciclabile-seriana-blog-4

ciclabile-seriana-blog-10

Il percorso si snoda accanto al Fiume Serio passando spesso da una sponda all’altra attraverso ponti, alcuni di essi antichi. Ci sono bei tratti molto verdi e ombreggiati. Durante il percorso notiamo con piacere che ci sono numerose aree attrezzate per pic-nic, alcune con fontanelle e giochi per bambini e diversi punti ristoro pensati appositamente per i ciclisti. Ad Alzano Lombardo e Cene due BiciGrill dove è anche possibile noleggiare la bici.

ciclabile-seriana-blog-5

ciclabile-seriana-blog-2

La prima metà del percorso è molto frequentata, incontriamo diverse persone che passeggiano e altri ciclisti. Passa da diversi paesi della valle ed è quasi pianeggiante. Da Vertova in avanti invece iniziamo a fare un po’ di fatica perché la pendenza si accentua. La salita è leggera e costante, ma le nostre gambe non allenate ci costringono a diverse soste per recuperare. Il punto più duro è l’ultimo, la salita da Ponte Nossa a Clusone che non dà tregua.

ciclabile-seriana-blog-8

ciclabile-seriana-blog-6

Arriviamo finalmente a Clusone dopo 4 ore di pedalata, ne avevamo ipotizzate 3 ma abbiamo preferito fare l’ultimo tratto con estrema calma. Siamo affamati e ci dirigiamo subito in uno dei bar del centro storico. Clusone è davvero una bella cittadina, abbiamo già avuto modo di visitarla, ma torniamo volentieri a fare un salto nella Piazza dell’Orologio dove è collocato il famoso orologio planetario del 1500. Per chi vuole sostare un po’ più a lungo consigliamo senz’altro la visita al Museo Arte Tempo, con una interessante collezione di meccanismi di orologi di tutte le epoche (aperto il venerdì pomeriggio, sabato e domenica con ingresso libero), la Basilica di Santa Maria Assunta e l’oratorio dei Disciplini.

ciclabile-seriana-blog-7

Ci affrettiamo a rimetterci in viaggio, le innocue nuvole che ci hanno accompagnati nell’andata si stanno trasformando in nuvoloni grigi carichi di pioggia. Il ritorno ripaga davvero delle fatiche dell’andata: non occorre pedalare, basta lasciarsi andare alla leggera discesa!

Ma ci aspetta un imprevisto…iniziamo a sentire qualche goccia e ci infiliamo le mantelle che per fortuna abbiamo portato. In pochi minuti però inizia a diluviare fortissimo e non riusciamo più a proseguire. Di corsa cerchiamo un riparo di fortuna e troviamo la tettoia di un bar. Siamo fradici e speriamo che il temporale duri poco, ci aspettano ancora 25km!

ciclabile-seriana-blog-9

Appena smette di piovere ci rimettiamo in sella e ripartiamo di gran lena per recuperare. Per fortuna la leggera discesa ci aiuta e procediamo a gran velocità. Anche dopo il temporale il percorso ha il suo fascino ed è incredibilmente fresco!

A circa 10km dall’arrivo altre nuvole minacciose iniziano a tuonare sopra la nostra testa. Ci ricordiamo allora del tram leggero che ha come capolinea Albino, la ciclabile passa proprio accanto alla stazione. Decidiamo di prendere il tram tagliando gli ultimi 10km. All’arrivo a Ranica ci sorprende un altro temporale…e nel breve tragitto per arrivare alla nostra auto riusciamo a bagnarci di nuovo!

E’ stata una gita movimentata ma divertente, consigliata a tutti gli amanti della bicicletta. Se siete allenati non avrete problemi e anzi potrete proseguire per altri 25km dopo Clusone fino a Valbondione. Se non siete allenati o volete fare una tranquilla biciclettata in famiglia potete tentare come noi tutti i 31km oppure fare solo un tratto della pista fermandovi in una delle numerose aree pic-nic o nei punti ristoro.

Alla prossima puntata!

Beatrice e Marco