Una passeggiata di novembre lungo il Naviglio Grande

Camminata rilassante tra Bernate Ticino e Castelletto di Cuggiono

Un tiepido pomeriggio novembrino, la voglia di stare all’aria aperta e il piacere di fare quattro passi immersi nei colori autunnali: gli elementi essenziali per godersi appieno la passeggiata lungo l’alzaia del Naviglio Grande tra Bernate Ticino e Castelletto di Cuggiono (frazione di Cuggiono), circa tre chilometri di pace e tranquillità lungo un percorso ciclo pedonale di facilissima percorribilità.

Si può lasciare l’auto nelle aree parcheggio lungo Via Vittorio Emanuele a Bernate, da cui si può ammirare il maestoso Palazzo Visconti del 1400, parte residenziale del complesso legato alla chiesa di San Giorgio, risalente al XII secolo.

Prima di iniziare la passeggiata, non si può non volgere lo sguardo verso il ponte seicentesco sul Naviglio (nella foto di copertina), molto suggestivo soprattutto al tramonto, e soggetto particolarmente apprezzato dagli amanti della fotografia.

Per raggiungere Castelletto di Cuggiono, si lascia alle spalle il ponte e si imbocca l’alzaia verso Nord, tenendo il Naviglio Grande sulla destra.

Bernate_edifici lungo il Naviglio

La ricca vegetazione che si specchia nell’acqua regala colori sempre nuovi in ogni stagione o nei diversi momenti della giornata. Di particolare interesse è la torre di avvistamento quattrocentesca che fa capolino tra gli alberi lungo il Naviglio, un’antica struttura di controllo sita nella località di Rubone tra Bernate e Castelletto.

Sul lato opposto, un fitto bosco è intervallato da sentieri sterrati facilmente percorribili ed ideali per gli amanti della Mountain Bike.

Vegetazione che si specchia nel Naviglio

Arrivati a Castelletto di Cuggiono, che prende il suo nome dal castello della famiglia Clerici (ovvero l’odierno Palazzo Clerici), che si erge sulle sponde del Naviglio Grande, si può scegliere di raggiungere l’antico centro di Cuggiono (che dista circa 3 km) oppure rientrare subito a Bernate Ticino.

Castelletto_edificio lungo il naviglio

Cuggiono vanta origini molto antiche; i primi insediamenti, infatti, risalgono all’epoca romana. Presso il ponte di Castelletto e nei campi circostanti erano stati riportati alla luce anche resti di tombe celtiche.

Nulla ha da invidiare Bernate Ticino, dove non molti anni fa è stata rinvenuta una necropoli di origine tardo romana.

Devo ammettere che mai mi sarei aspettata di trovare due luoghi così affascinanti a due passi da Milano! Una ricchezza storica immersa nel verde del Parco del Ticino tutta da scoprire!

Alla prossima avventura!

Francesca