Made in Brianza: La mia visita al Laboratorio Didoni Pietre Dure

Pubblichiamo di seguito una sintesi dell’articolo scritto da Luisella Rosa, una dei partecipanti alla visita che abbiamo organizzato al Laboratorio Didoni nell’ambito dell’iniziativa “Brianza Design Grand Tour”. Il testo completo, suddiviso in tre capitoli, è disponibile sul sito lefotodiluiselle.blogspot.it.

La Brianza è la terra del design e dell’artigianato d’eccellenza dove competenza, tecnica e creatività  danno vita a prodotti simbolo dello stile italiano apprezzato in tutto il mondo.

Spesso si tratta di piccole imprese familiari, nate dalla passione di una singola persona e proseguite con lo stesso entusiasmo dalle generazioni successive.

E’ il caso del Laboratorio Didoni Pietre Dure di Macherio che ho avuto il privilegio di poter visitare di recente.

L’attività è iniziata negli anni ’70, quando Francesco Didoni, esperto ricercatore di fossili e di minerali, decise di trasformare la sua passione in lavoro, creando un laboratorio di lavorazione e vendita di pietre dure semipreziose.

La particolarità di questo laboratorio sta nel controllo dell’intero ciclo produttivo, dall’acquisto del materiale grezzo che viene fatto personalmente nei luoghi di estrazione in ogni parte del mondo, alla lavorazione dei minerali, fino alla realizzazione e alla vendita dei prodotti finiti.

I progetti si sviluppano in diversi settori, dalla moda all’oggettistica, dal collezionismo fino all’arredamento, con realizzazioni sempre personalizzate.

didoni4

Non esiste perciò una produzione di serie perché ogni manufatto è appositamente creato su richiesta di designer e architetti.

Uno dei prodotti più richiesti è la lavorazione a mosaico.

didoni1

Con questa tecnica viene rivestita qualsiasi superficie, che con pazienza e precisione viene completamente ricoperta con la pietra scelta dal cliente.

L’effetto finale è quello di un oggetto scolpito interamente nel minerale.

Si tratta certamente di lavori molto lontani dal nostro gusto e dal nostro stile, ma che sono destinati ad arredare spazi e ambienti sfarzosi di qualche tycoon orientale.

Mobili e oggettistica di questo genere sono infatti richiestissimi in Arabia Saudita e Paesi dell’Est asiatico, Cina e Vietnam in particolare, dove la lavorazione artigianale made in Italy è sinonimo di esperienza, esclusività e accuratezza.

Il Laboratorio Didoni inoltre lavora le pietre dure per marchi di gioielleria, oltre a produrre una linea di gioielli personalizzati, ideati singolarmente su ogni pietra e venduti nel proprio showroom a pochi metri di distanza.

Ho potuto perciò assistere anche alla sfaccettatura di un cristallo di acquamarina fino alla lucidatura di una pietra finita.

didoni2

Un giardino di rocce

La visita al Laboratorio Didoni Pietre Dure è stata molto coinvolgente, ma non meno interessante è stata l’esplorazione dell’area esterna accanto all’edificio.

Accanto all’ingresso del laboratorio e disseminati un po’ ovunque in giardino fanno bella mostra di sè alcuni tronchi fossili che il signor Francesco Didoni ha collezionato negli anni.

La pietrificazione del legno avviene quando viene sepolto in ambienti privi di ossigeno che ne impediscono la decomposizione. Questo accade ad esempio durante un’eruzione vulcanica.

Il legno fossilizzato si trova in diverse parti del mondo, ma nella maggior parte dei Paesi è protetto nei parchi nazionali. Dal Madagascar proviene invece il legno fossile destinato all’arredamento, utilizzato anche dal Laboratorio Didoni.

Ed ecco il signor Francesco Didoni, appassionato ed esperto ricercatore di minerali e di fossili, nonchè fondatore del Laboratorio per la lavorazione delle Pietre Dure…

didoni3

Lo showroom delle meraviglie

A pochi passi dal laboratorio per la lavorazione delle pietre dure semipreziose, c’è lo showroom dove si è conclusa la mia visita.

L’elegante negozio di Macherio raccoglie esemplari di minerali destinati ai collezionisti oltre a gioielli e oggettistica, tutti realizzati artigianalmente dal laboratorio stesso.

I gioielli venduti qui non sono però prodotti in serie, ma vengono creati singolarmente attorno a ogni pietra, valorizzandone così le caratteristiche.

didoni5

Il negozio stesso però è un esempio di cosa sia possibile realizzare per l’arredamento di una casa, utilizzando la pietra semipreziosa e il legno fossile: si possono vedere inserti nel pavimento e nelle pareti, tavoli e mobili, lampadari, maniglie, sedute…

Lo showroom ospita anche uno spazio dedicato alle pietre utilizzate per la cristalloterapia.

Sono le cosiddette ‘pietre del benessere’, montate su bracciali, ciondoli e collane da indossare, ma anche contenute nei ‘cuscini energetici’ con differenti tipi di pietre e cristalli.

Per leggere il testo completo e vedere le foto di Luisella vai su lefotodiluiselle.blogspot.it.