I migliori eventi di Natale in Lombardia

Il periodo natalizio è davvero ricco di manifestazioni e ogni città e paese ha le proprie piccole o grandi, religiose o profane tradizioni…ma l’avete mai visto un presepe sommerso nelle acque di un lago? Un presepe con 300 personaggi a grandezza naturale? E una processione dei re magi con tanto di animali da circo? Se siete curiosi di scoprire alcuni dei più originali eventi di Natale in Lombardia seguiteci!

 

Presepe sommerso, Laveno Mombello (VA)

presepe_sommersoOgni anno, in occasione del Natale, a Laveno Mombello viene posato nelle acque del Lago Maggiore il cosiddetto “presepe sommerso”, posto nell’area antistante la piazza Caduti del Lavoro, in pieno centro città. L’iniziativa fu inaugurata per nel 1979 dal gruppo “Amici del Presepe” e ogni anno, nella settimana precedente alla vigilia di Natale, gli organizzatori posano 2-3 metri sotto la superficie dell’acqua ben 42 statue posate su 5 piattaforme. Le figure, che di giorno sembrano svanire nell’acqua, di sera fluttuano alla luce di potenti fari installati sott’acqua. La sera del 24 dicembre, il Bambino Gesù viene portato in processione da due coppie di sposi dalla Chiesa dei Ss. Filippo e Giacomo al lungolago: una volta benedetto il bambino dal parroco, quattro sommozzatori posano il bambino in una culla illuminata e lo adagiano nella mangiatoia sommersa. Uno spettacolo di luci e giochi d’acqua da non perdere, sicuramente tra i più originali eventi di Natale in Lombardia! Il presepe rimarrà esposto fino al 9 gennaio 2016, per saperne di più sul programma del manifestazione clicca qui.

 

Presepe dei sabbioni, Crema (CR)

presepe dei sabbioniIl Presepe dei Sabbioni è una manifestazione tradizionale davvero interessante consigliata a tutti gli amanti del Presepe che si svolge ogni anno a Crema nel quartiere detto dei Sabbioni, presso la Via Rossi Martini. Il grande presepe, che si estende su un’area di 3000 mq, è una sorta di museo della civiltà contadina, nel quale sono ricostruiti circa 300 personaggi e animali a grandezza naturale collocati in un ambiente rurale tipico della zona anni ’40 e ’50. Attorno alla capanna è stato costruito un villaggio con la cascina, la casa contadina, le stalle. Di anno in anno il presepe si allarga con altri luoghi e altri mestieri: il mulino, l’osteria, il falegname, la scuola, il fabbro, il raccoglitore di ferri vecchi, la lavandaia, l’arrotino, il costruttore di campane, il sarto, il convento, e molte altre situazioni, ultima delle quali la stazione ferroviaria. Il presepe normalmente viene aperto al pubblico la vigilia di Natale e rimane visitabile fino alla fine di gennaio. L’entrata è libera e ai visitatori viene offerto vino caldo per riscaldarsi attorno al grande falò accanto alla capanna della natività. Per saperne di più vai al sito.

 

Cavalcata dei tre re, Premana (LC)

cavalcata_tre_re_premanaTutti gli anni, la sera del 5 gennaio, vigilia dell’Epifania, si svolge a Premana in Valsassina (Lecco) la Cavalcata dei Tre Re. Questa tradizione risale al primo dopoguerra ed è una processione in cui tre giovani a cavallo, travestiti da personaggi orientali con corone di ottone e ricoperti con un mantello, percorrono secondo un itinerario tradizionale le vie della parte più vecchia del paese, fermandosi in punti prestabiliti, davanti a case a cui si intende rendere omaggio, a cantare alcune strofe di un canto che rievoca la vicenda dei Re Magi venuti ad adorare Gesù bambino. Dopo le 23 si raggiunge la piazza della chiesa dove si leva l’ultimo emozionante canto corale e i Magi porgono i loro doni al piccolo Bambino Gesù, nel Presepe vivente.

 

Corteo dei re magi, Milano

Corteo Re Magi Sant'Eustorgio MilanoIl corteo dei Magi che, il giorno dell’Epifania, parte da Piazza del Duomo e arriva a Sant’Eustorgio, è una delle tradizioni più antiche di Milano risalente addirittura al medioevo e amatissima dai milanesi che accorrono lungo il percorso. La scelta di Sant’Eustorgio non è casuale: si narra infatti che il santo, di ritorno da un viaggio a Costantinopoli, portò a Milano, nell’omonima basilica, le reliquie dei Re Magi trafugate dalla Terra Santa, fu poi Federico Barbarossa, nel 1164, a trasferire i resti nella cattedrale di Colonia dove tuttora si trovano. Nel corteo dei Re Magi milanese, oltre a Baldassarre, Melchiorre e Gaspare, ci sono decine e decine di figuranti in costume storico, bande cittadine che suonano e gli animali del circo a creare un’atmosfera davvero festosa e originale. Per saperne di più clicca qui.

 

Se conosci anche tu delle tradizioni originali che si svolgono in questi giorni di festa scrivici, arricchiremo i nostri consigli per i migliori eventi di Natale in Lombardia!

VAI AL BLOG