Consigli per una gita nelle vacanze di Natale

Stiamo facendo il conto alla rovescia, tra poco sarà Natale e ci aspettano pranzi e cene luculliane, fiumane di parenti, regali e auguri. Ma per chi ha la fortuna di avere anche qualche giorno di vacanza a disposizione, il periodo natalizio può essere un’ottima occasione per fare una bella gita. Ma dove andare in gita nelle vacanze di Natale? Abbiamo raccolto qualche consiglio per voi!

 

Museo del presepio (Bergamo)

Quale periodo migliore di questo per visitare il Museo del Presepio a Dalmine? Inaugurato negli anni ’70 ad opera di un sacerdote e intagliatore, conserva oggi ben 800 presepi provenienti da tutte le regioni di Italia e da tutte le parti del mondo. Una collezione curiosa per scoprire come il tema del presepio sia interpretato dalle diverse culture e tradizioni artigiane.
 

museo_presepio2


Monte Croce di Muggio (Lecco)

Se siete di quelli che anche le vacanze di Natale sono una buona occasione per stare all’aria aperta, vi proponiamo una passeggiata. La salita al Monte Croce di Muggio è semplice e può essere fatta da tutti soprattutto se non è ancora caduta la neve. Il percorso si svolge sul pendio del monte e si apre a una bella vista sul Lago di Como. Se poi volete rifocillarvi non temete, nel punto di partenza presso l’Alpe Giumello, ci sono diversi rifugi! Noi abbiamo fatto una passeggiata da queste parti il 1 gennaio dello scorso anno e, complice una bella giornata di sole, è stato davvero bello! Vai alla scheda itinerario  
 
Anello del Monte Croce di Muggio


 Giro delle Abbazie Milanesi (Milano) Se volete fare un bel giro utilizzando l’auto per gli spostamenti vi consigliamo un tour delle abbazie milanesi. In questo periodo tra l’altro non troverete il traffico che solitamente imperversa nella cerchia attorno alla metropoli e potrete godervi una giornata rilassante all’insegna dell’arte. Potete partire dalla regina delle abbazie milanesi, la magnifica Chiaravalle, un gioiello cistercense dominato dalla famosa “ciribiriciaccola”. Seconda tappa all’Abbazia di Viboldone con i suoi magnifici cicli di affreschi trecenteschi, per poi passare all’Abbazia di Mirasole una piccola chiesa nata come cascina-abbazia (qui sono previste visite guidate che includono il chiostro il sabato e la domenica pomeriggio). Infine Morimondo, la più antica abbazia della Lombardia, sorta in una zona rurale costellata di cascine. Vi consigliamo di visitarla il sabato o la domenica pomeriggio, perché grazie alla visita guidata potrete fare un interessante percorso negli ambienti di vita dei monaci: il chiostro, la sala capitolare, le sale di lavoro, il refettorio e il dormitorio.
 


 

Museo di Santa Giulia (Brescia)

Il nostro territorio è davvero ricco di musei, soprattutto nei capoluoghi di provincia. Ma in quest’occasione ve ne vogliamo consigliare uno che ci è piaciuto particolarmente e che, per la sua vastità, richiede una bella giornata di vacanza a disposizione. Il Museo di Santa Giulia a Brescia è ospitato nel grandioso complesso che costituiva un tempo il monastero benedettino femminile. Il museo raccoglie le testimonianze della storia della città fin dal periodo antico e celtico passando per il periodo romano e longobardo, fino all’epoca medievale e alla dominazione veneta. Tra le tantissime opere che potrete ammirare vi segnaliamo quelle che ci hanno lasciati maggiormente a bocca aperta: il Coro delle Monache nella Chiesa di Santa Giulia (integrata nel percorso museale) completamente e splendidamente affrescata; la famosa Croce del re longobardo Desiderio conservata nella cappella di Santa Maria in Solario, anch’essa un vero gioiello artistico e i resti davvero ben conservati delle domus romane. Ecco qualche foto che abbiamo scattato nel museo:
 

Museo di Santa Giulia, Brescia    VAI AL BLOG