110 anni di Futurismo a Milano
Percorsi

110 anni di Futurismo a Milano

110 anni fa a Milano nasceva il Futurismo, uno dei movimenti artistici e culturali d’avanguardia del Novecento italiano noto soprattutto per i capolavori di celebri artisti come Umberto Boccioni, Giacomo Balla, Gino Severini, Fortunato Depero e Carlo Carrà.
Condividi

    110 anni fa a Milano nasceva il Futurismo, movimento artistico e culturale noto soprattutto per i capolavori di celebri artisti come Umberto Boccioni, Giacomo Balla, Gino Severini, Fortunato Depero e Carlo Carrà.

    Perché proprio a Milano?

    La Milano dei primi anni del Novecento era una città in continua evoluzione in cui si iniziavano a conoscere le prime innovazioni tecnologiche e di comunicazione e dove già si parlava di modernità. Il poeta e scrittore Filippo Tommaso Marinetti, padre fondatore del Movimento Futurista, non esitò a trasferirsi nel capoluogo lombardo: non poteva esserci città migliore di Milano per accogliere gli ideali futuristi che esaltavano proprio la modernità!

    Buon compleanno, Futurismo!

    Il 20 febbraio del 1909 il sogno di Marinetti diventò realtà. Il Manifesto del Futurismo venne pubblicato su Le Figaro, noto giornale francese: da quel momento il Futurismo sarebbe diventato un movimento artistico e culturale d’avanguardia non solo italiano ma anche europeo. Un vero orgoglio anche per la città ambrosiana!

    Per celebrare i 110 anni del Futurismo a Milano, quale miglior modo se non ripercorrere i luoghi più rappresentativi di questo movimento? Pronti per un affascinante tuffo nella storia e nell'arte?

    La casa di Marinetti e il luogo di ritrovo dei Futuristi

    “Da qui il Movimento Futurista lanciò la sua sfida al chiaro di luna specchiato nel naviglio”. Avevate mai fatto caso a questa frase? Siamo davanti a quella che fu l'abitazione del padre fondatore del Futurismo, in via del Senato al civico 2, dove è affissa una lapide con incise queste parole. Proprio qui, nell'appartamento al primo piano, Marinetti ideò il Movimento Futurista.

    Dalla casa di Filippo Tommaso Marinetti, imbocchiamo ora Corso Venezia e, in una una ventina di minuti a piedi, raggiungiamo la Casa Museo Boschi Di Stefano, in via G. Jan 15. Questa dimora storica era il luogo di ritrovo preferito dai Futuristi per parlare non solo di arte e letteratura, ma anche di politica. Suscita ancora un certo fascino immaginarli a discutere qui, con i loro toni accesi e con l’irruenza che, si diceva, li caratterizzava. Oggi la Casa Museo ospita oltre trecento opere del periodo compreso tra il primo decennio del Novecento e gli anni Sessanta, tra cui alcune tele di Umberto Boccioni, esponente di spicco del Futurismo. Scopri di più.

    Un tuffo nell’arte futurista

    Automobili, aeroplani, folle agitate e in continuo movimento sono i soggetti maggiormente rappresentati dai Futuristi che esprimevano attraverso l'arte l'dea della società in continua evoluzione.

    Per ammirare le migliori opere dei Futuristi il Museo del Novecento e la Pinacoteca di Brera sono l’ideale. Pensate che alla Pinacoteca c’è un’intera sala dedicata al Futurismo mentre al Museo del Novecento è presente la più grande collezione al mondo di Umberto Boccioni.

     

    Il Cimitero Monumentale di Milano

    Sicuramente vi starete chiedendo cosa ci sia di bello da vedere in un cimitero, eppure al Cimitero Monumentale di Milano vi ricrederete! Oltre ad esservi sepolti personaggi illustri come appunto Filippo Tommaso Marinetti, questo cimitero è un vero e proprio museo a cielo aperto in cui ripercorrere le vicende della città e gran parte della sua storia artistica.

    Nel campo 4, a destra del viale centrale, è sepolto Marinetti. Per un personaggio illustre come lui ci si immagina una tomba riccamente decorata o un monumento. Contrariamente alle aspettative, il padre del Futurismo riposa in un’anonima tomba, difficilmente individuabile tra tutte le altre se non si conoscessero le indicazioni precise in cui si trova… davvero strano, per l'uomo eccentrico che era!

    Noi andremo a conoscere la storia di Marinetti e di altri grandi personaggi SABATO 2 MARZO in un affascinante viaggio nel passato al Cimitero Monumentale di Milano, una gita davvero imperdibile! Vi aspettiamo! Per maggiori informazioni e per iscrizioni cliccare qui.

    Buona gita futurista a tutti!

    Ottieni i Percorsi

    Ho preso visione e accetto la privacy policy del sito

    Ricevi la newsletter

    Non perderti le ultime novità! Ricevi la newsletter con idee per le tue gite fuori porta, consigli stagionali e il calendario degli eventi.

    Le prossime gite organizzate

    Gite in Lombardia ti porta alla scoperta delle bellezze del territorio, anche quelle vicine a casa che a volte conosciamo così poco. Grazie e guide appassionate ed esperte conoscerai la natura, la storia, l’arte e le tradizioni locali e vivrai splendide giornate all’aria aperta e in compagnia.