Sirmione è situato su un’esile penisola all’estremità meridionale del lago, si sviluppa armonicamente con le sue abitazioni, le strade e le chiesette del centro storico, protetto da più di settecento anni dal castello degli Scaligeri. Percorrendo i suoi vicoli si possono scoprire le chiese di Santa Maria Maggiore e di San Pietro in Mavino e, usciti dal centro storico, le rovine di una villa romana probabilmente appartenuta al poeta Catullo, conosciuta come Grotte di Catullo. Caratteristiche sono anche le passeggiate sul lungolago: dal percorso delle Muse, che dal centro storico arriva alla più importante spiaggia di Sirmione, per poi passare per il “lido delle bionde” fino all’escursione al faro che porta fino alla spiaggia di punta Staffalo. Le acque termali di Sirmione erano già note in epoca romana per le loro proprietà curative, ma la vera scoperta della fonte di acqua calda nelle acque del Garda risale al 1889. L’anno seguente venne aperto il primissimo centro termale e ancora oggi Sirmione è considerata meta turistica di primaria importanza anche grazie a questa sua preziosa risorsa.

Sirmione fa parte di GardaMusei. L’associazione è nata nel 2015 per promuovere e valorizzare il patrimonio culturale, artistico, ambientale e turistico di tutta l’area gardesana. Qui l’elenco completo degli aderenti all’associazione.

Più Info