Il Santuario della Beata Vergine dei Miracoli di Saronno è uno scrigno pieno di tesori d’arte. La storia del Santuario incominciò attorno al 1460 quando un giovane di nome Pedretto, malato e costretto a letto da alcuni anni, fu miracolosamente guarito dalla Madonna della Strada Varesina che lo invitò a costruire una chiesa in suo onore. I lavori, sostenuti dai saronnesi, si svolsero dal 1498 al 1516 e non si fermarono nonostante le numerose invasioni e guerre. Di grande rilievo sono gli affreschi interni: le volte dell’abside, del presbiterio e dell’antipresbiterio di Alberto da Lodi, mentre le pareti e la volta dalla cappella dell’ultima cena si devono al famoso pittore Bernardino Luini.
Più Info