Il parco di Villa Annoni di Cuggiono è uno degli esempi più importanti dei parchi dell’epoca neoclassica lombarda, per estensione, valore architettonico, botanico e storico-culturale. Il giardino, l’orto, frutteto, i campi coltivati e il bosco naturale circostante, erano parte di una composizione estetica ideale. L’opera iniziata dal conte Giampietro Annoni fu portata avanti dal figlio Alessandro con la costruzione della villa e del parco all’interno di una vasta tenuta agricola. Il tutto fu ultimato nel 1825. La composizione generale è rimasta inalterata fino ai giorni nostri mentre sono stati introdotti successivamente i sentieri non rettilinei nel parco e i rilievi artificiali che movimentano e variano le visuali del laghetto. Risalente all’epoca del conte sono invece le serre botaniche che soddisfano il gusto dell’esotico tipico dell’epoca e tutti gli edifici interni al parco ed ancora oggi esistenti: l’ingresso delle carrozze, la coffee house, la casa dei caprioli, il tempietto, la casa dei daini e la cascina Leopoldina.
Più Info