Il Museo della Via Spluga e della Val San Giacomo – MUVIS fu fondato nel 2007 a Campodolcino, nel centro della Valle Spluga, ed è dedicato alla storia e alla cultura di questa valle e della Via Spluga, un itinerario che attraversa il cuore delle Alpi e che in passato era molto frequentato da mercanti, pellegrini, nobili, eserciti e viandanti, in quanto ritenuto il più diretto per recarsi nei paesi oltralpe e viceversa nella Pianura Padana. Le diverse sezioni del museo raccontano la quotidianità del montanaro: l’attaccamento alla fede, i lavori artigianali fra cui quello caratteristico del grapat, cioè il distillatore di vinacce, dei cavatori, degli addetti ai trasporti di merci lungo le tortuose mulattiere della valle e la vita domestica. Completano l’allestimento le sezioni dedicate alla dimora tipica, ai ricami, ai giochi di una volta, alla fauna locale, alla mostra archeologica del Pian dei Cavalli (sito mesolitico di 10.000 anni fa) e infine alla Via Spluga. In questa sezione grande importanza è data al racconto del viaggio attraverso il Passo Sublime (così era chiamato lo Spluga), descritto da poeti, letterati, artisti, scienziati, militari e uomini diplomatici, fra cui citiamo, solo per fare qualche nome, Leonardo da Vinci, Erasmo da Rotterdam, Mozart, Fontaine, Goethe, Nietzsche ed Einstein.
Più info

Per i soci di Gite in Lombardia ingresso ridotto. Scopri di più.