Il castello di San Lorenzo De Picenardi sorge nell’omonima frazione del comune di Torre de’ Picenardi e la sua origine documentata risale al XV secolo. La sua mole, che si staglia tra i campi è davvero scenografica e affascinante. In origine vi era solo un piccolo gruppo di case fortificate, ma quello che rimane oggi del castello di San Lorenzo dei Picenardi è una struttura imponente che, pur non sorgendo su alture, è ben visibile anche da lontano. Probabilmente in passato il castello doveva essere un importante punto di riferimento per i viaggiatori, essendo posto all’incrocio di importanti nodi di comunicazione, e in epoca feudale doveva essere un nucleo economicamente autosufficiente, essendo dotato di diversi locali destinati ai servizi di manutenzione e riparazione degli attrezzi e con stalle, scuderie, forno, macello, pollai e vaste cantine. Le mura esterne del castello di San Lorenzo dei Picenardi, originarie dell’alto medioevo, non sono mai state rimaneggiate nel tempo mentre le sei torri merlate e la facciata scenografica risalgono al XIX secolo, momento in cui l’edificio fu sottoposto a diversi interventi edilizi svolti dall’architetto Luigi Voghera, molto conosciuto all’epoca. All’interno sono presenti cortili, giardini, splendidi e sontuosi saloni neoclassici, una grande sala da ballo, oltre a molte altre sale e salottini arredati, e la cappella del castello; all’esterno i giardini ed il parco, al cui interno è presente anche un’elegante vasca dell’Ottocento, rendono l’atmosfera ancora più fiabesca. Gli spazi del castello di San Lorenzo dei Picenardi sono spesso utilizzati per ricevimenti e vari eventi.
Più Info