Una passeggiata tra le mura del castello di Lonato permetterà di godere del suo eccellente panorama e di visitare l’interessante museo ornitologico e la Casa del Podestà.

Visitare il Castello di Lonato

Conosciuto anche come Rocca di Lonato, il castello di Lonato si erge sulla sommità di uno dei rilievi dell’anfiteatro morenico che da un lato domina la parte meridionale del Lago di Garda e dall’altro il centro storico del paese. Di origini non del tutto note, probabilmente fu utilizzato come fortilizio già durante il periodo dell’Impero Romano e svolse un ruolo difensivo durante l’epoca delle invasioni barbariche fino al X secolo.
Il castello di Lonato, destinato prettamente ad esigenze militari e difensive, è uno dei castelli della Lombardia più imponenti e, per la sua posizione strategica, nel corso degli anni divenne una vera e propria cittadella militare che vide alternarsi Visconti, Scaligeri e Veneziani. Teatro degli scontri bellici tra lo stato di Milano e la Repubblica di Venezia, dopo l’Unità d’Italia fu abbandonata finché, ormai ridotta a rudere, venne lasciata al Comune di Lonato. Il castello di Lonato è composto da due corpi differenti: nella parte più alta si trova la Rocchetta, mentre al livello inferiore il Quartiere Principale.
Presso le sale della Casa del Capitano, situata nella Rocchetta, è presente il Museo Civico Ornitologico la cui collezione rappresenta, in maniera pressoché completa, l’avifauna italiana.
Per godersi appieno la vista sul lago di Garda, si consiglia di percorrere il cammino di ronda; il panorama risulta ancora più spettacolare una volta raggiunta la cima del Maschio, da cui si può ammirare il paese di Lonato del Garda e su parte della pianura Padana.
All’ingresso del castello di Lonato si può visitare la celebre Casa del Podestà, collegata alla Rocca da un grande parco. L’edificio quattrocentesco, noto per i suoi affreschi, fu lasciato al Comune insieme alle sue preziose collezioni al fine di dar vita a un museo che, ad oggi, conserva una raccolta di circa 50.000 volumi e che può essere annoverata tra le collezioni private più importanti dell’Italia settentrionale.
Passeggiando sul baluardo si possono osservare le postazioni dell’artiglieria, i resti dei locali di servizio del corpo di guardia, attraverso i quali si accede all’ingresso della casamatta e poi al Quartiere Principale che conserva ancora i resti delle canne fumarie delle caserme delle truppe e un ampio forno per la cottura dei cibi.
La Rocca di Lonato è aperta tutto l’anno; l’ingresso è a pagamento e si consiglia di acquistare anche il biglietto per la visita guidata alla Casa del Podestà.
Più Info