Caglio è uno tra i più attraenti paesi della Vallassina, posto tra i due bracci del Lago di Como e ai piedi del Monte Palanzone. Girando tra le vie di Caglio è facile scorgere le testimonianze visive dei maestri scalpellini di un tempo: portoni, pietre squadrate e selciati, fanno bella mostra in numerosi angoli del paese. Tra gli edifici storici più noti citiamo l’antica chiesa romanica di Santa Valeria, il santuario della Madonna di Campoè, la chiesa parrocchiale dedicata ai Santi Gervasio e Protasio e la Cappella della Beata Vergine del Carmine, un lazzaretto che assomiglia nella sua forma ridotta al più famoso lazzaretto di Milano. Un’attenzione speciale meritano le antiche ville, con i loro ampi parchi, e la mostra permanente a cielo aperto: lungo le viuzze del centro storico di Caglio sono posizionati 16 pannelli che riproducono le opere più importanti di Giovanni Segantini, pittore divisionista che qui visse e dipinse una delle sue opere più famose, “Alla stanga”. Caglio è anche nota per il suo castagneto che ancora oggi conta diverse migliaia di piante e che può essere percorso attraverso comodi sentieri.

Più Info