Le Cascate del Serio, uno spettacolo unico

Un’autentica meraviglia! Il balzo d’acqua e il suo fragore, la festa della gente che ammira in silenzio la natura che si riappropria del suo ambiente. Le cascate si possono ammirare solo in pochissimi giorni all’anno quando, in accordo con l’Enel, vengono aperte le barriere del lago artificiale alla sommità delle cascate. Nell’ultima apertura stagionale la cascata più alta d’Italia e la seconda d’Europa regala i colori migliori che si accompagnano al meglio col consueto arcobaleno che si genera con l’acqua. Sarà una camminata su un sentiero facile, una mulattiera, che fa parte delle linee di approvvigionamento dell’antica linea Cadorna della Grande Guerra, in lieve pendenza che entra nel bosco e poi arriva al suo limite. Sosteremo sul prato di fronte alle cascate per godere di uno spettacolo collettivo contornato dalla bruna roccia delle Orobie. Poi, al ritorno passeremo su un ponte romano dove osserveremo anche antichi resti glaciali e, infine in un paio di borghi ben tenuti e molto caratteristici.

I POSTI A DISPOSIZIONE PER QUESTA GITA SONO TERMINATI

Quando: domenica 17 settembre 2017

Ritrovo: alle 9.15 al parcheggio di via Pianlivere a Valbondione

Difficoltà: T/E, su facile sentiero

Dislivello: 450 metri circa

Quota massima: 1350 metri

Pranzo: al sacco

Attrezzatura: E’ necessario indossare scarponcini da montagna. Sono consigliati i bastoncini da montagna.

Regolamento: La partecipazione all’escursione comporta l’accettazione del Regolamento d’escursione

E se fosse brutto tempo? La gita verrà realizzata anche in caso di brutto tempo. Verrà cancellata/posticipata solo in caso di forte pioggia.

Quota di partecipazione: La quota di partecipazione è di 15€ per i soci e di 20€ per i non soci (i non soci possono partecipare alle nostre escursioni una sola volta dopodiché è necessario diventare soci come divento socio?). Per i bambini fino ai 12 anni la quota è di 15€. La quota comprende l’accompagnamento per tutta la giornata di un Accompagnatore di Media Montagna e dello Staff di Gite in Lombardia.

 

Guarda le risposte alle domande frequenti