Al Poncione di Ganna tra fiumi rossi, boschi e cascate

Un sentiero all’ombra di antichi alberi, un’idea per scappare dalla calura delle nostre città certo, ma non solo. La Valcavallizza è una delle aree più selvagge e inesplorate del nostro territorio. Autentiche ricchezze si nascondono tra le fronde di faggi secolari e maestosi salti di roccia: un ponte romano, un roncolo di caccia, una vecchia miniera dove nei primi del 900’ i bambini erano impiegati per l’estrazione di Porfido rosso e cascate mozzafiato. La nostra meta sarà il Monte Poncione di Ganna (993m) da dove ci si aprirà lo sconfinato panorama sulla Alpi svizzere e il Lago di Lugano da una parte, e Varese, la Valganna e il Sacro Monte dall’altra. Rientreremo nel pomeriggio da un altro sentiero nei pressi dell’ Alpe Tedesco, dove ammireremo l’antica arte di costruzione delle case quando il materiale principale era solo roccia e muri a secco. Durante le soste la nostra guida ci racconterà aneddoti relaitvi alla vita dei borghi di questa valle, al contrabbando romantico così importante in questi paesi nel dopoguerra, oltre ad aspetti naturalistici e ambientali di gran pregio.

ISCRIVITI

 

Quando: lunedì 14 agosto 2017.

Ritrovo:  9.30 di lunedì 14 agosto. Bar di Cavagnano, Via Scringello, 21050 Cavagnano

Meta: Monte Poncione di Ganna (quota 993m).

Target: Bambini da 10 anni, abituati al cammino su lunghe distanze.
I minori di 18 anni devono essere obbligatoriamente accompagnati da persona garante e responsabile.
(Sono accettati solo cani al guinzaglio, socievoli e in grado di stare insieme a bambini e altri cani).

Difficoltà: E (escursionistico, medi0-facile), percorso fattibile da chi abbia un minimo di allenamento nella camminata in montagna.

Dislivello: 500 m (quota massima raggiunta 993m).

Distanza: circa 10 km

Durata: 4.30 ore. Il ritorno al parcheggio è previsto per le h 16.00

Equipaggiamento obbligatorio: borraccia da 1 litro/thermos, calze e scarponi da trekking, occhiali da sole, crema solare, cappellino, zaino, giacca o mantellina impermeabile.

Equipaggiamento facoltativo: bastoncini da trekking.

Pranzo: al sacco

Accompagnatore: la gita si svolgerà con l’accompagnamento di Antea Franceschin – Guida Ambientale Escursionistica

Annullamento: la gita verrà attivata con un numero minimo di 5 partecipanti. Verrà annullata solo in caso di forte pioggia.

Quota di partecipazione: La quota di partecipazione è di 10€ per i soci e di 15€ per i non soci (i non soci possono partecipare alle nostre escursioni una sola volta dopodiché è necessario diventare soci come divento socio?). Per i bambini fino ai 12 anni la quota è di 10€.

Iscrizioni: Per iscriversi è sufficiente compilare il modulo cliccando sul pulsate “Iscriviti”.

Poiché il numero dei partecipanti è limitato, in caso di disdetta vi preghiamo di comunicarcelo il prima possibile così da poter contattare le persone in lista d’attesa.

ISCRIVITI

Se hai bisogno ulteriori informazioni sul percorso contatta la nostra guida Antea Franceschin a questo indirizzo: antea@controventotrekking.it o al numero 3480725255.

Se hai bisogno informazioni sulle modalità di iscrizione e pagamento contattaci a questo indirizzo gite@giteinlombardia.it o telefonicamente al numero 3470728379 (Marco).